Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Contro la Pena di Morte

Questo blog è a favore dell'Abolizione Internazionale della Pena di Morte
Approvata in commissione ONU la moratoria sulla Pena di Morte e ratificata dall'Assemblea Generale il 18/12/2007. E' un gran giorno per l'umanità.
La petizione contro la Pena di Morte si può firmare qui .

lunedì 30 luglio 2007

De Hollandia, ovvero sulla libertà

Dal mio amico blogger Riccardo (http://lapennachegraffia.blogspot.com) ho appreso che un giudice olandese ha rifiutato un esposto contro la costituzione del partito pederasta. Con graffiante ironia Riccardo ha posto un problema veramente serio inerente quella che è, a mio giudizio, la notizia più importante della settimana. Altri siti (ho sbirciato un po' su internet per rispetto dei miei lettori, attuali e potenziali) hanno affrontato il problema da varie angolazioni. Notevole è, a tal riguardo, l'analisi giuridica di “Osservatorio sulla legalità e sui diritti” (http://www.osservatoriosullalegalita.org) che ha rilevato come tale possibile partito contrasti con la CEDU (Convenzione Europea sui Diritti dell'Uomo) e, su tale base si potrà adire alla commissione competente. Quest'informazione se non scontata, appare prevedibile per chi mastichi di diritto, dato il grado di notorietà della CEDU in ambienti giuridici, forse lo è (o lo era) un po' meno per alcuni (o per molti).

In ogni caso non è mia intenzione riesporre per intero le argomentazioni o gli articoli citati dall' “Osservatorio” (per chi volesse maggiori informazioni il collegamento, comunque, è questo: http://www.osservatoriosullalegalita.org/06/acom/07lug2/1744ritapedolanda.htm). Né voglio affrontare la questione dal punto di vista del mero diritto statale o “positivo” (anche se tale definizione [positivo], in tempi di opinioni libere e diverse, farà arricciare il naso ad alcuni).

Voglio affrontare la questione, invece, da un punto di vista più generale ovvero inerente la “Teoria Generale del Diritto” o la “Filosofia del Diritto” o il “Diritto Naturale” o la “Sociologia” o la“Filosofia” tout-court. In altre parole voglio affrontare il tema della libertà.

Vorrei partire da una parte del Comandamento par excellence del Cristianesimo: “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Al di là del fatto che esso è “formalmente” un comandamento, in quanto rispondente alla logica dell'amore diventa una spinta verso la libertà. La libertà è, pure (ma per i laici soprattutto), il 1° termine della Dichiarazione dei Diritti dell'uomo e del Cittadino del 1789.

Ma... c'è un ma... Oltre al Comandamento dell'amore c'è la “Regola Aurea” spesso dimenticata, ma ben presente nei Vangeli (oltre che in molte altre religioni e culture): “Non fare agli altri ciò che non vorresti venisse fatto a te”; inoltre nella stessa dichiarazione rivoluzionaria c'è l'uguaglianza, l'égalité. Se si fa un torto ad una persona si mina il suo diritto di essere uguale a me, a tutti gli altri. Il problema è che i “valori” cui spesso si fa riferimento non sono altro che “regole”, mentre la libertà non è altro che un meta-valore o se volete un anti-valore, un valore che limita tutti gli altri. Il diffuso ossimoro “l'uomo ha bisogno di regole per essere libero” è, come molti altri ossimori, contraddittorio ed un po' ipocrita: in realtà fra libertà e diversità da una parte e giustizia ed uguaglianza dall'altra c'è spesso tensione, una tensione talvolta lacerante. L'ideale, almeno dal mio punto di vista, sarebbe una perfetta parità, un 50% e 50% fra libertà e giustizia. In taluni casi è difficile dire quale sia l'equilibrio perfetto, ma non in questo: qui siamo di fronte ad un “approfittamento” totalmente ingiusto della superiorità psico-fisica. Certe libertà, noi cittadini non possiamo prendercele. Né possiamo permettere da ignavi che altri lo facciano, in qualunque parte del Mondo, tantomeno in Europa, nella nostra Europa.

Se verranno prese iniziative contro i pederasti, gradirei essere avvisato, con un commento o, meglio, via e-mail.



martedì 24 luglio 2007

Superati i 40° gradi nell'Italia centro-sud

Potrei parlare del successo dell'AKP di Erdogan in Turchia o della liberazione di Don Bossi, il missionario delle Filippine, ma non ne ho voglia. Non che la politica estera sia uscita dai miei interessi, né, d'altronde, ritengo che la guerra mondiale sottotraccia che è in atto non sia parte del problema. Anzi: lo è sicuramente.

Il fatto è, sinteticamente, che la politica estera è parte del problema, ma non è il problema. Il problema è la politica economica. E la politica economica non è solo le scelte (sbagliate) dei governi. Certo, è anche questo. Ma è soprattutto lo stile di vita c.d. “occidentale” il problema. Le singole scelte di noi cittadini che non siamo più cittadini-lavoratori, ma “fregati dalla pubblicità che ci rende tutti uguali”, come diceva una canzone di Cutugno di qualche anno fa, siamo diventati cittadini-consumatori. Dobbiamo rendere la cultura virtuale: e-book, immagini, mp3, piuttosto che libri, quadri, dischi ottici (=CD, DVD, HD-DVD e Blu-Ray). Dovrebbero esser fatti salvi solo i manuali di base per imparare il computer. Piuttosto che essere “sportivi” perché guardiamo la TV, dovremmo esserlo nel senso di preferire lunghe passeggiate alla macchina. Ci vorrebbero meno concerti, mentre dello sport forse dovremmo fare a meno. Meno film con esterne, più effetti speciali al computer; teatro televisivo (per combinare il fatto che il teatro è in interni e con la tv si può accedere ad un pubblico più vasto). Meno viaggi che non fanno male solo al portafoglio, ma anche all'ambiente (il carburante nell'aria). Certo si può aspettare che gli scienziati trovino delle fonti alternative ma, forse, domani è troppo tardi. Pensiamoci oggi.

mercoledì 18 luglio 2007

Presentazione; Brasile, Canada, Stati Uniti, Europa (Turchia), Lingue

Innanzitutto mi presento: sono Michele Guglielmino e abito in questa bellissima parte dell'Unione Europea chiamata Italia. Nel tempo libero scrivo di politica (e di diritto), di linguistica e di cultura in generale. Ho da poco pubblicato con Lulu un'opera cui ho dedicato molto tempo e che ho preparato seppur con interruzioni in questi ultimi 9 anni, perché mi piace fare le cose lentamente e con precisione piuttosto che velocemente ma un po' raffazzonate (anche se sono conscio che, talvolta, la precisione deve necessariamente coniugarsi con la velocità).


Quest'estate mi sembra particolarmente ricca di notizie, ma potrebbe essere anche una mia impressione, d'altronde non è da molto che faccio il blogger.

Brasile (San Paolo)
250 morti in un incidente aereo a San Paolo, secondo le ultime stime. A quanto pare il “problema” sembra essere dovuto ad una pista troppo corta e inadatta alle intemperie (l'aereo si è schiantato contro un edificio dopo aver urtato una stazione di servizio mentre pioveva a dirotto).
Per questo motivo (la scarsa sicurezza della pista) i giudici brasiliani volevano chiudere la pista (salvo poi ripensarci in appello su pressione delle compagnie aeree), per questo erano in corso dei lavori per migliorare la pista e renderla meno “sensibile” alla pioggia.
Al di là del destino di questa pista, l'immane tragedia brasiliana e mondiale pone 2 ordini di problemi di carattere generale.
Il primo è che il mercato non basta in un settore delicato come quello dei trasporti dove è in gioco la vita umana e ciò dovrebbe far riflettere non poco anche i politici nostrani che vogliono privatizzare le ferrovie ed hanno aperto una gara pubblica per Alitalia.
Il secondo consiste nel fatto che, sebbene i trasporti rappresentino una fetta non indifferente della nostra libertà postmoderna, sono anche, probabilmente, la maggiore causa di morte ben più delle droghe (ve lo dice un fiero proibizionista) e dell'obesità (e delle malattie cardiovascolari e non solo ad essa connesse). Inoltre i trasporti sono una jattura dal punto di vista energetico ed ambientale.
Per fortuna esistono il computer e il telefono (che realizzano, quasi, il sogno religioso e tecnologico dell'ubiquità e permettono i contatti umani a distanza) e il commercio (che permette una diffusione delle merci sul territorio). È certo, però, che andare in un polo produttivo di alta qualità e, soprattutto, incontrare una persona “dal vivo” è tutta un'altra cosa.

Canada (Alberta)
In Canada si sta sfruttando il bitume, un insieme molto “sporco” di petrolio ed altre sostanze. Ricavare il greggio – come rilevato da Naomi Kleine in un articolo apparso anche su “L'espresso” - da un giacimento simile è tecnicamente possibile ed anche economicamente conveniente (ma solo dopo l'ascesa del prezzo del petrolio causato anche dalla guerra in Iraq, ma il suo impatto ambientale è devastante.

Stati Uniti (Wahington)
Sempre a proposito di guerra in Iraq, il senato USA si appresta ad un dibattito-maratona sul ritiro delle truppe. La maratona, con brande e cuscini sul luogo, è fortemente voluta dai Democratici per arrivare ad un voto sul ritiro dall'Iraq, superando l'opposizione dei Repubblicani, in particolare dei senatori fedeli a Bush. Se la mozione venisse approvata con almeno 60 voti su 100 Bush non potrebbe opporre il suo veto.

Europa (Turchia)
Domenica 22 luglio 2007 ci saranno le elezioni legislative in Turchia. Il premier Erdogan spera in un'ampia maggioranza per cambiare anche la Costituzione. Il mio pensiero, anche in questo caso, è che maggioranze troppo ampie siano un pericolo per la democrazia e il pluralismo.
Maggiori informazioni sui partiti turchi e sull'importante partita politica che si sta giocando si possono trovare sul “sito notiziario” Osservatorio sui Balcani, particolarmente a questo indirizzo: http://www.osservatoriobalcani.org/article/view/7998

Lingue
Seppur con leggerezza, su Raitre a “Cominciamo bene estate” è stato affrontato il tema serio del rapporto lingua italiana – dialetti. Il professor Michele Mirabella e la deliziosa Arianna Ciampoli hanno condotto con garbo mostrando, se mai ce ne fosse bisogno, che, Michele Santoro a parte, è quasi solo Rai3 ad offrire un “servizio pubblico” anche su un tema così importante, soprattutto in chiave europea.

I miei blog personali

Blog tematici (attivi):
A) Blog umanitari:
1) Il Mondo Futuro
2) Il blog del womese in italiano
3) Storia delle Lingue
4) Stabecone

B) Blog culturali:
1) Mikipedie
2) La Baya
3) Sport con la Palla

C) Blog Cristiani:
1) Cristianesimo

Blog generalisti (inattivi):
Il 3° blog di Mikelo Gulhi:
il blog con i post non presenti nel mio blog principale
Notes de Mikelo, volume 4eze: la versione womese di questo blog.
(con gli aggiornamenti dei miei vari blog)

Premi




Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro (carta politica)

Il Mondo Futuro (carta politica)
IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 15 Stati, più di 300 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 15 Staaten, mehr als 300 Katepen

EN: The Future World: 1 World, 15 States, more than 300 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, más de 300 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 15 États, plus de 300 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, mais de 300 Katepes

RU: Будущий Мир: 1 Мир, 15 государствa, больше чем 300 Kaтeпя

WE: Le Monde Futureze: 1 Monde, 15 SHtates, pli ol 300 Katepes

Il sito-blog de "Il Mondo Futuro": http://ilmondofuturo.blogspot.com

I Monumenti di 14 dei 15 Stati

Fonte delle foto: Wikipedia (www.wikipedia.org).

Le bandiere di 13 dei 15 Stati e dell'ONU

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow
Il Segretario Generale ONU e i 15 Capi di Stato e/o di Governo sono qui.
Il 1° capitolo de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione estesa de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione breve de "Il Mondo Futuro" è qui.
IL PASSATO DEL BLOG

I visitatori del mio blog

A volte ritornano - Bloggiamo la legge Levi-Prodi contro il Web

Come sarebbe un Mondo con 15 Stati Federali a loro volta confederati nell'ONU?

DE:
EN: The translation in English is here
ES: La traducción en Español es aquí
FR:
PT:

Se fossi Parlamentare





Qui sotto il codice da copiare:







"Se fossi Parlamentare" è nato come gruppo di oknotizie. Lo trovi a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.oknotizie.alice.it

È presente anche come blog su blogspot, a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.blogspot.com

Appunti di Michele è con il popolo birmano e con tutti i popoli perseguitati della Terra. Contro ogni forma di violenza e per una pace federale, sussidiaria e partecipativa.

Contro gli EPA




Questo blog è contro gli EPA

Appello per il Nord Uganda

Contro gli abusi sui bambini


La galassia Lulu

> Grazia, Vetrina Lulu
> Grazia, Sito

> Micolucci Giovanni, Vetrina Lulu

> Modena Elisabetta, Vetrina Lulu
> Modena Elisabetta, Blog

> Kaptchevskaia Tatiana, Vetrina Lulu
> Kaptchevskaia Tatiana, Blog

> Alfani Andrea, Vetrina Lulu
> Alfani Andrea, Blog

> Cattin Ombretta, Vetrina Lulu
> Cattin Ombretta, Blog

> Maltoni Milena,Vetrina Lulu
> Maltoni Milena, Blog

> Marzoli Clemente Valeria, Vetrina Lulu
> Marzoli Clemente Valeria, Libreria Anobii

> Pellegrini Arianna, Vetrina Lulu
> Pellegrini Arianna, Blog

> Guglielmino Francesco, Vetrina Lulu
> Guglielmino Francesco, Blog 1
> Guglielmino Francesco, Blog 2
> Guglielmino Francesco, Vetrina (deviant ART)

> Tronci, Riccardo, Vetrina Lulu
> Tronci Riccardo, Blog

> Tribastone Salvatore, Vetrina Lulu
> Tribastone Salvatore, Sito
> Tribastone Salvatore, Sito condiviso
> Poeti e scrittori, Forum

> Trofino Andrea, Vetrina Lulu
> Trofino Andrea, Blog

> Li Volsi Aldo, Vetrina Lulu
> Li Volsi Aldo, Blog

> Bernocco Roberto, Vetrina Lulu
> Bernocco Roberto, Sito web

> Zanierato Lorenzo, Vetrina Lulu
> Zanierato Lorenzo, Sito web

> Armato Gaspare, Vetrina Lulu
> Armato Gaspare, Blog Splinder

> Di Benedetto Giovanni, Vetrina lulu
> Di Benedetto Giovanni, Blog

> D'Aquale Nunzia, Vetrina lulu
> D'Aquale Nunzia, Blog

> Bompiani Giorgio, Vetrina Lulu
> Bompiani Giorgio, Libreria Anobii

> Oleastri Luca, Vetrina Lulu
> Oleastri Luca, Sito web
> Oleastri Luca, Blog

> Gavioso Riccardo, Vetrina Lulu
> Gavioso Riccardo, Libreria Anobii
> Gavioso Riccardo, Blog

> Civolani, Stefano, Vetrina Lulu
> Civolani Stefano, Blog

> Pholo Julia, Vetrina Lulu
> Pholo Julia, Sito web

> Parrini Luca, Vetrina Lulu
> Parrini Luca, Yourbooks - Sito web

> Naima, Vetrina Lulu
> Naima, Blog

> Pagliarino Guido, Vetrina lulu
> Pagliarino Guido, Sito web

> Allo Elisa, Vetrina Lulu
> Allo Elisa, Blog Splinder
> Allo Elisa, Blog Tiscali

> Navarra Simone Maria, Vetrina Lulu
> Navarra Simone Maria, Blog

> Spezia David A. R.Vetrina lulu
> Spezia David A.R. Sito web

> Pasa Nicola, Vetrina Lulu
> Pasa Nicola, Sito web
> Pasa Nicola, Blog

> Nicosia Giuseppe, Vetrina lulu
> Nicosia Giuseppe, Sito web
> Nicosia Giuseppe, Blog

> Topa Vincenzo, Vetrina lulu
> Topa Vincenzo, Sito web

> Calicchio Stefano, Vetrina lulu
> Calicchio Stefano, Sito web
> Marketing Editoriale, Forum

> Guastella Stefano,Vetrina Lulu
> Guastella Stefano, Sito web

> Abeni Sabrina, Vetrina Lulu
> Abeni Sabrina, Sito web

> Bezzi Fabio, Vetrina lulu
> Bezzi Fabio, Sito web

> Rettaroli Manuela, Vetrina lulu
> Rettaroli Manuela, Libreria Anobii
> Parolando, Forum
> Parolando, Forum Anobii

> Beltrame Luca, Vetrina Lulu
> Beltrame Luca, Sito web
> Beltrame Luca, Blog

> Mastrovito Miriam, Vetrina Lulu
> Mastrovito Miriam, Sito web
> Mastrovito Miriam, Blog
> Mastrovito Miriam, Profilo My Space
> Autori Emergenti, Forum My Space

> Carcavallo Ferdinando, Vetrina Lulu
> Carcavallo Ferdinando, Blog
> Carcavallo Ferdinando, Sito web

> Parenti Roberto, Vetrina Lulu
> Parenti Roberto, Profilo My Space (e Blog)

> Guglielmino Michele, Vetrina Lulu
> Guglielmino Michele, Libreria Anobii
> Guglielmino Michele, Blog Blogspot
> Guglielmino Michele, Blog Lulu
> Guglielmino Michele, Blog Splinder
> Autori - Blog 1
> Autori - Blog 2
> Autori - Blog 3
> Autori - Blog 4
> Kulture, Forum
> Autori - Forum Anobii
> Autori della Rete
> LAPY

> Crestani Gianni, Vetrina Lulu
> Crestani Gianni, Libreria Anobii
> Crestani Gianni, Sito web
> Crestani Gianni, Blog
> ALBA Blog 1
> ALBA Blog 2
> ALBA Blog 3
> Buona Lettura, Forum
> Lulu Italia, Forum Anobii

In questo post tutti i candidati premier delle elezioni del 13 e 14 aprile 2008.
Qui le integrazioni (cioe' piu' sotto).
Qui le liste dei candidati al Parlamento (ma in base alla legge non si possono esprimere preferenze, ma si puo' votare solo il simbolo del partito).

Chi ci guadagna dall'ammissione della DC di Pizza e dal rinvio delle elezioni?

Una delle cartine non definitive














Cliccare sull'immagine per ingrandirla

IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 31 Stati, 45 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 31 Staaten, 45 Katepen
EN: The Future World: 1 World, 31 States, 45 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 31 États, 45 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes

Catepi e Stati pluri-catepali

Gli Stati pluri-catepali sono:
1) Russia che e' penta-catepale (5 catepi)
2-6) Canada, Stati Uniti, Brasile, Cina, Australia, ognuno dei quali e' tri-catepale (3 catepi ciascuno).
Gli altri 25 Stati sono altrettanti Catepi.
Il "Catepe" e' un concetto in via di definizione: quelli che non coincidono con uno Stato Federale dovrebbero avere piu' sovranita' di uno Stato Federato, ma meno sovranita' di uno Stato Federale (per preservare l'unita' dello Stato in questione).
Per esempio, ogni Catepe infra-statale dovrebbe essere rappresentato all'ONU, ma non dovrebbe avere un esercito proprio.
Comunque ci sto pensando su.

Michele come autore e come fruitore

La mia vetrina Lulu e' a questo indirizzo:
http://www.lulu.com/spotlight/mikelo
La mia audioteca di LastFM e' a quest'indirizzo:
http://www.lastfm.it/user/MikeloGulhi

La mio biografia è a quest'indirizzo:
http://it.wikikulture.wikia.com/wiki/Michele_Guglielmino