Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Contro la Pena di Morte

Questo blog è a favore dell'Abolizione Internazionale della Pena di Morte
Approvata in commissione ONU la moratoria sulla Pena di Morte e ratificata dall'Assemblea Generale il 18/12/2007. E' un gran giorno per l'umanità.
La petizione contro la Pena di Morte si può firmare qui .

mercoledì 30 aprile 2008

1 maggio e 1-2 novembre: un collegamento assurdo?

Domani 1 maggio sara' la festa dei lavoratori. Fra 6 mesi, come ogni anno, sara' prima il giorno della Commemorazione dei Defunti e poi tutti i Santi.

C'e' collegamento fra i 2 periodi? Secondo me si'.

Per quanto riguarda l'1 maggio e l'1 novembre si potrebbe dire che con tutte queste morti sul lavoro, lavorare e un po' morire. Ma, soprattutto, tengo a sottolineare il rapporto 1 maggio- 2 novembre, nel senso che, per un Mondo se non perfetto ma, perlomeno Migliore, basterebbe che tutti fossero onesti nel loro lavoro, perche' la Santita' e' quotidiana, come diceva il Grande Karol Wojtila.

Pero' tutti dovrebbero avere la possibilita' di lavorare, ma questo e' un argomento piu' complesso che esula da questo post...

Post di servizio

Il preannunciato post sulla Giornata della Terra non si fara', almeno per quest'anno. Rimane,comunque, il post di segnalazione della suddetta Giornata.


La 2° parte del post del 20 marzo (che era, a sua volta, la prosecuzione di un altro post) non si fara'.


lunedì 28 aprile 2008

La democrazia in 30 lezioni

Un saggio breve e conciso (100 pagine), ma chiaro e stimolante.

Non sono del tutto d'accordo con quello che scrive il professor Sartori, ma in questo breve saggio tratto da una serie di lezioni proposte su RAISAT Extra, rete televisiva in chiaro della RAI, il professor Sartori espone con metodo, sincerita' e moderazione le sue idee sulla politica e sulla democrazia. Come ammesso dallo stesso Sartori, le ha esposte in maniera piu' organica in 2 “libroni” di 550 e 400 pagine. Ma la concisione e', a mio modesto avviso, anche una virtu' e, in questo testo, Sartori tocca molti punti su cui riflettere, non preoccupandosi di essere controcorrente e propone alcune “chicche” (storiche, filosofiche, linguistiche e sociopolitiche) degne di nota.

Ne consiglio la lettura.

sabato 26 aprile 2008

26 Aprile

Oggi compio il 1° anno da blogatore, ma e' anche l'anniversario della tragedia di Chernobil.

Un pensiero commosso alle vittime del disastro nucleare.



giovedì 24 aprile 2008

25 Aprile

Domani, 25 aprile, e' il giorno della Liberazione. Detto in maniera piu' estesa e' l'anniversario della liberazione dal nazifascismo. Certo, domani, come tutti i giorni dell'anno, non si festeggia solo la liberazione, in letteratura si “festeggia” l'anniversario di Robinson Crusoe, uno dei capolavori della letteratura mondiale che e' anche un'epopea dell'homus faber fortunae suae, cui si sono ispirati molti economisti sia per questa sua caratteristica mitologico-celebrativa, sia per l'isolamento di Robinson Crusoe che lo rende “un caso di scuola” (questa caratteristica “isolazionista” delle teorie e dei casi logico-astratti dell'economia e' stata ampiamente criticata da molti economisti contemporanei, soprattutto, ma non solo, da quelli “eretici”, ma questo e' un altro discorso...).

Restando sul versante politico e' festa nazionale in diversi Paesi: la festa dell'ANZAC in Australia e Nuova Zelanda, per esempio, o per restare qui in Europa, e' festa della bandiera nella colonia danese delle Far Oer.

Rimandando a Wikipedia per eventuali approfondimenti, mi preme sottolineare come la festa di domani in Italia non ha un valore meramente simbolico, ma ha un valore fondativo. Essa fonda, infatti, la Repubblica Italiana, uno Stato moderno, laico e con una costituzione lunga, votata e rigida. Una costituzione che ha fra i suoi principi ispiratori il pacifismo (art. 11) e l'internazionalismo (art. 10).

Una costituzione, come gia' detto, laica ma non atea che ha tra le sue liberta' piu' importanti quella religiosa (art. 19).

La nostra costituzione (e lo Stato che essa sottende) progredita, moderna, repubblicana non sarebbe stata possibile senza il sacrificio di quegli uomini e quelle donne che hanno lottato contro il totalitarismo di destra che e', fra quelle italiche, l' invenzione la cui paternita' ci rende tutt'altro che orgogliosi. Una lotta dura, in cui talvolta sono stati commessi degli errori anche gravi, ma senza la quale non saremmo tornati celermente fra i Paesi Civili. Una lotta che tanti revisionisti di ieri e di oggi vedono principalmente macchiata di sangue e non molto dissimile da quella contrastante dei repubblichini.

La mia modesta opinione e' che, al di la' della buona fede dei singoli e degli errori accennati sopra, la Giustizia e la Storia stanno dalle parte di chi lotta contro le dittature e i totalitarismi, di qualunque colore siano. Quindi in questo caso sta dalla parte dei partigiani.

martedì 22 aprile 2008

L'abbandono di Air France-KLM

La notizia che Air France sia uscita dal tavolo delle trattative non e' certo un buon segnale. Senza dilungarmi in particolari tecnici che forse gia' conoscete e che sono spiegati meglio da esperti “trasportisti” (io li definirei “trasportologi”, ma non voglio entrare in polemiche linguistiche), riassumo brevemente i termini della faccenda:

1) il governo Prodi bandisce un'asta per la vendita di Alitalia;

2) alla fine resta, come unico acquirente, Air France-KLM per una serie di motivi riconducibili a 2 principali (anche se alcuni contestano tale visione): a) maggiore credibilita' dell'offerta; b) maggiore solidita' della compagnia che e' di rango internazionale.

3) i sindacati non sono convinti per le condizioni onerose dell'offerta d'acquisto e si siedono dopo un tempo notevole (per la situazione finanziaria di Alitalia) al tavolo delle trattative; frattanto il Nord Italia (o una parte rilevante di esso) protesta perche' Milano-Malpensa non sarebbe piu' scalo internazionale (c.d. “hub”) e trova nella Lega il rappresentante politico di tali istanze;

4) cade il governo Prodi;

5) nella campagna elettorale Berlusconi annuncia una “cordata italiana” guidata da (o perlomeno che avrebbe fra i suoi attori) il polo bancario Intesa-San Paolo;

6) Air France-KLM, viste le notevoli difficolta', ieri lascia il tavolo delle trattative suscitando il “tripudio” di gioia della Lega.

Ovviamente i punti piu' importanti sono quelli ancora non scritti...

Elezioni Politiche Italiane 2008

Per quanto riguarda il primo: come tutti gli italiani responsabili mi aspetto che Berlusconi ci stupisca positivamente (ma non ci credo molto).

Rilevo inoltre che la “litania profana” del voto utile ha trovato molti adepti e ha avuto come vittima illustre la Sinistra (c.d. Estrema).

Il Centro ha retto, ma ora c'e' la possibilita' concreta che dopo 45 anni di Governo con la DC, 15 in alleanza con la Destra (lo stesso UDC) e con la Sinistra (i Popolari e, poi, la Margherita), lo aspettino, se non vuole perdere la propria identita', 45-50 anni di opposizione.

Il Centro-Sinistra (o la Sinistra Moderata), ha perso nettamente ma ha fatto il pieno del proprio elettorato: c'e' da chiedersi se, con questo assetto geo-partitico, potra' governare nei prossimi 20 anni.

Del Centro-Destra ho gia' accennato, su “La Destra” va detto che e' un partito giovane (chissa'... forse e' per la canzone “Giovinezza”...) e bisogna vedere che percentuali avra' alle Europee del prossimo anno.

Le formazioni minori hanno ottenuto risultati politici sotto l'1% (anche se il Partito Socialista ha sfiorato l'1%) ma, come si dice in questi casi, hanno grandi potenzialita'...

Nel complesso c'e' stata una semplificazione politica, e' vero (solo 5 partiti1 in Parlamento se si escludono i piccoli partiti autonomisti di Val d'Aosta ed Alto Adige e il movimento politico di Ricardo Merlo in Sud America che ha portato in Parlamento lo stesso Merlo [Camera] e Mirella Giai [Senato]), ma e' stata una semplificazione non frutto di una riflessione politica o filosofica, ma di una scelta verticistica. Bisogna rilevare che IdV e Lega-MPA oltre a beneficiare di un voto cd. “anti-politico” (o, forse, neo-politico) e “giustizialista” (ma siamo sicuri che tale parola debba avere un significato essenzialmente negativo?), hanno fruito di un vantaggio elettorale ingiusto nei confronti degli altri partiti minori (cioe' diversi da PD e PDL), come rilevato da un redivivo Mastella nelle insolite vesti di commentatore televisivo.

Inoltre bisogna chiedersi, come ha fatto Paolo Franchi e come accennato sopra, se con questo assetto geo-partitico (il termine in corsivo e' mio) il centro-sinistra possa vincere nel breve e medio termine.



1La Lega e l'MPA possono considerarsi un soggetto unico.

Settimana Sabbatica

La scorsa settimana, per motivazioni varie, non sono stato parte attiva della blogosfera. Non ho scritto nulla, non ho aggiornato nessuna delle mie molte attivita'. Nonostante questa pausa sia stata dovuta ad un'arrabbiatura e ad uno sconforto in parte legata alla Rete, penso sia stata positiva.

Mi ha fatto vivere il distacco dalla Rete con quel che comporta: la maggior capacita' di critica, di vedere il Rete-Mondo (o “Web-Mondo”) dall'esterno, ecc. Per questo penso che ogni trimestre faro' (o cerchero' di fare) una settimana sabbatica rispetto alla Rete “attiva”: mi limitero' solo a leggere (altri blog, Google News, i quotidiani in Rete, ecc). Uno di questi 4 periodi sara', probabilmente, l'ultima settimana dell'anno (25-31 dicembre), gli altri li scegliero' volta per volta.

Giorno della Terra - segnalazione

Vorrei solo segnalare che oggi e' il "Giorno della Terra" (in inglese "Earth Day"): gia' ci hanno pensato Google, Yahoo e la TV, ma per le iniziative positive, importanti e fortemente condivise come queste, "melius abundare quam deficere".
Stasera qualche post piu' esteso sul "Giorno della Terra" e non solo...

venerdì 18 aprile 2008

Questa settimana il blog non sara' aggiornato

Questa settimana il blog non sara' aggiornato, scusate per il disagio.

venerdì 11 aprile 2008

La Guida Definitiva alle Elezioni 2008, ovvero Integrazione delle informazioni sui Partiti che si presenteranno alle elezioni italiane 2008

1) Il Partito di Alternativa Comunista (candidata premier Fabiana Stefanoni) e il Loto (candidato premier Luigi Ferrante), elencati in questo sito, linkato anche in alto e alla fine del post, non hanno partecipato alle tribune politiche conclusive sulla RAI, saranno comunque presenti in alcune circoscrizioni elettorali;

2) ha preso parte alle Tribune Politiche, invece, Sergio Riboldi, candidato premier del “M.E.D.A.”, sotto foto e link.






SERGIO RIBOLDI, M.E.D.A.

Programma di Governo



Partiti e loro collocazione ideale (non ha pretese di scientificita'):


Sigle e Partiti (dall'Estrema Sinistra all'Estrema Destra )


Sinistra:


1) PAC: Partito di Alternativa Comunista (non e' presente ovunque);

2) PCL: Partito Comunista dei Lavoratori;

3) SC: Sinistra Critica;


4) SA: Sinistra l'Arcobaleno (e corrispettivo per l'Alto Adige)


5) PS: Partito Socialista;


6) IdV: Italia dei Valori;

7) PD: Partito Democratico;


Centro:


UDC: Unione Democratici di Centro



Destra:


1) PDL: Partito delle Liberta';


2) PLI: Partito Liberale Italiano


3) Lega (Nord)

4) MPA: Movimento per l'Autonomia (del Sud)


5) La Destra


6) FN: Forza Nuova


Partiti su temi specifici e/o che si dichiarano al di fuori delle vecchie logiche:


1) Aborto? No grazie.

2) Lista dei Grilli Parlanti (riunisce 7 piccoli partiti, non e' collegata a Beppe Grillo)

3) MEDA: Movimento Europeo Diversamente Abili

4) Per il bene comune

5) Unione Democratica dei Consumatori


6) Il Loto (presente solo nella Circoscrizione Lazio 1)


Dei 20 partiti e' probabile che prendano seggi i 7/8 che conosciamo (quasi) tutti, ma la nozione di “voto utile” e', ufficialmente, anti-costituzionale.

I partiti di Sinistra non sono tutti alleati fra loro, ne' tutti i partiti di Destra: infatti su 20 partiti ci sono 17 candidati premier (cioe' tutti i partiti ad eccezione di IdV, Lega e MPA esprimono il loro candidato premier).

Qui le liste dei candidati al Parlamento (ma in base alla legge non si possono esprimere preferenze, ma si puo' votare solo il simbolo del partito).

Per i volti degli altri candidati e alcuni link si puo' vedere qua, per quello che non si trova c'e' sempre Google, Yahoo, Wikipedia, ecc...

Nubi sulla rete (ovvero l'offensiva di Microsoft)

Questi ultimi giorni hanno visto una vera e propria offensiva della multinazionale di Redmond.

Innanzitutto ha incassato l'approvazione del suo standard OOXML come standard Iso: tale approvazione ha suscitato vivaci polemiche fra gli addetti ai lavori, per l'intensa attivita' di lobbying che sarebbe stata esercitata in seno agli organismi nazionali di standardizzazione.

Si dice che ci siano state delle importanti modifiche al formato, in precedenza bocciato, resta il fatto che ci sono state proteste in varie nazioni (per esempio in Norvegia), mentre la Commissione UE ha avviato un'inchiesta...

Il secondo colpo e' stato l'annuncio del “pensionato” Gates dell'arrivo gia' nel 2009 di Windows 7, il nuovo Sistema Operativo di casa Microsoft: c'e' stato chi ha rilevato che fra “allungamento della vita” di XP e “nascita prematura” di Windows 7, il povero “Vista” sia all'angolo e pensare che doveva essere una “rivoluzione”...

Se comunque quella di Windows 7 e' una scelta industriale legittima e, per chi e' ancora Windows-dipendente, anche positiva, lo stesso non si puo' dire per il forcing che la societa' di Redmond sta facendo su Yahoo. Avevo gia' detto in quest'articolo come sia meglio un oligopolio informatico globale piuttosto che un monopolio o un duopolio: purtroppo l'offensiva di Microsoft su Yahoo per una fusione/acquisizione non lascia presagire nulla di buono, al pari della “reazione a catena” (contatti di Yahoo con Google e AOL per difendersi, contatti della stessa Microsoft con Murdoch) che essa ha provocato...

Sembra che alcuni “bravi” imprenditori vogliono diventare sempre piu' grossi e sempre di meno come un economista (e filosofo) ultimamente sottovalutato aveva predetto...

giovedì 10 aprile 2008

Recupero vecchi post 1: “Se fossi Parlamentare” - il post originale

Questo e' un post “di servizio”: con suddetto post, voglio:

1) dar conto del sondaggio su Pizza;

2) postare 1 dei 2 messaggi assenti da questo mio “blog principale”.


Per quanto riguarda il primo punto, posto che la questione e' superata, dato che si votera' regolarmente domenica 13 e lunedi' 14, il risultato (45% dei 68 partecipanti al sondaggio, pari a 31 persone, hanno ritenuto che nessuno ci avrebbe guadagnato dal rinvio delle elezioni, mentre sicuramente ci avrebbe perso il sistema-Italia) mostra, pur con i suoi piccoli numeri, come il rinvio delle elezioni fosse sgradito agli Italiani.


Per il secondo punto, ecco il post originale di “Se fossi Parlamentare” pubblicato la prima volta nel blog di Riccardo.


“Se io fossi Parlamentare”


Preambolo

“Se io fossi Parlamentare” e' il primo esperimento in forma ludica di democrazia partecipativa telematica.

Ogni tipo di democrazia, anche quella partecipativa ha le sue regole, di seguito quelle di “Se io fossi Parlamentare”

.

Qualche regola sull'idea.

1. “Se io fossi Parlamentare” nasce da un'idea dell'utente di OKNOtizie Mikelo con la partecipazione dell'utente di OKNOtizie pcdazero prendendo ispirazione dal post di rickgav: i 3 utenti non hanno un rapporto di lavoro con OKNOtizie.

2. “Se io fossi Parlamentare” e' rivolto agli utenti di OKNOtizie (se verra' accettato dagli utenti e inserito dagli amministratori), ma e' rilasciato sotto licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.5.


Funzionamento di “Se io fossi Parlamentare”

3. Va istituita una sezione apposita nell'aggregatore di notizie dal nome “Se io fossi Parlamentare”, con 2 sottosezioni:

a) una con le proposte di legge originali degli utenti;

b) una con le leggi discusse alla camera e al senato.

4. E' una sezione visibile a tutti, ma possono “parteciparvi attivamente” solo gli utenti registrati.

5. Per “partecipazione attiva” si intende la possibilita' di postare “proposte di legge”, di votarle (OK o NO) ed eventualmente di commentarle.

6. Le proposte di legge possono essere postate di Domenica dalle 0.00 alle 23.59 e possono essere votate/commentate dalle 0.00 di Lunedi' alle 23.59 di Venerdi'.

7. Il Sabato si sapranno le proposte approvate, che verranno aggiunte in un database sul sitro liberamente consultabile da tutti.


Regole transitorie:

8. Inizialmente questi saranno i requisiti perche' una proposta sia “approvata”:

a) 400 voti fra OK e NO;

b) il punteggio deve essere almeno 1 (cioe' piu' si' che no, compreso il voto del proponente).

venerdì 4 aprile 2008

A proposito di Pizza e non solo...

Avevo intenzione, prima di leggere le notizie del giorno, di fare un post di servizio in cui annunciavo la chiusura del sondaggio perche' Pizza, il sedicente vero erede della DC, aveva rinunciato a far slittare le le elezioni. Ora, pero', le cose sembrano complicarsi nuovamente (chissa' come maramaldeggeranno i giornali anglosassoni e non solo, ma questa e' un'altra storia...), dato che Pizza, spalleggiato da Berlusconi, chiede maggiore visibilita' nei media per il suo partito e pretende che il suo simbolo sia presente nelle schede elettorali. Frattanto il Viminale (alias il Ministero degli Interni), tramite l'Avvocatura dello Stato, ha fatto ricorso. L'esito del ricorso stesso si avra' giorno 8, ma non e' finita. Frattanto un certo Sandri ha annunciato che il voto potrebbe slittare per causa sua. Sandri, le cui dichiarazioni sono state riprese, tra l'altro, da Panorama, afferma di essere lui il vero erede della DC. Pero' sia Sandri che Pizza indicheranno (salvo sorprese sempre possibili) come candidati premier 2 dei 4 principali contendenti (rispettivamente Casini per Sandri e Berlusconi per Pizza).

Al di la' della velleita' di questi 2 nuovi veri DC, mi sembra di poter dire che la scelta di Sandri mi sembra piu' coerente di quella di Pizza.


A proposito di coerenza, ieri ho visto le interviste della Rai a Marco Ferrandi e a Stefano De Luca, l'uno candidato premier del Partito Comunista dei Lavoratori e l'altro del Partito Liberale Italiano. Hanno esposto idee molto coerenti, forse troppo. Rappresentano, probabilmente, i 2 estremi del pensiero economico: l'uno vorrebbe la nazionalizzazione dell'economia, l'altro la liberalizzazione di tutti i servizi pubblici. Entrambi (ma soprattutto Ferrando, in questo piu' abile) avevano una parlantina niente male. Quanto ai giornalisti in studio, anche se talvolta “tentavano di tirarli per la giacchetta” avevano delle espressioni tra l'annoiato e lo schifato.

Va aggiunto ancora che Ferrando e' ferocemente anti-clericale, si definisce “rivoluzionario”, mentre De Luca ha lasciato trasparire di essere “nobile” (i titoli nobiliari sono aboliti dalla Costituzione, in ogni caso) o, almeno, “filomonarchico”. De Luca ha vantato esperienze passate nelle istituzioni, mentre Ferrando contatti internazionali (con i “comunisti iracheni”). Entrambi hanno attaccato le caste e, in particolare, la casta dei giornali (da cio', forse, anche la non particolare benevolenza dei giornalisti presenti, anche se si e' trattato dell'esposizione di 2 programmi chiaramente estremistici). Le cose piu' interessanti dei 2 sono state: 1) per Ferrando la denuncia, da Sinistra, di alcune magagne del Centro-Sinistra (PD e Sinistra l'Arcobaleno) a livello locale; 2) per De Luca la difesa del Bicameralismo, in base al fatto che “avere 2 Camere permette di correggere i testi e di avere un numero minore di leggi.” La parte in corsivo mi sembra particolarmente interessante perche' mi (ci) pone un problema: se si ha un surplus di leggi con il bicameralismo perfetto che rende la procedura di approvazione farraginosa, cosa accadra' con un (eventuale) monocameralismo?


Non auspico di avere, come Battiato, piu' “razzismo”, lo stesso che. a lui non “fa guardare quei programmi demenziali con tribune elettorali” , perche' queste 2 interviste sono state interessanti, seppur nel mare di corbellerie che hanno detto l'uno e l'altro, l'uno proponendo come panacea liberatrice dalle caste e utopia il “puro Stato” (aggiornato alla partecipazione), l'altro idem per il “puro mercato” (senza aggiornamenti alla devastazione ambientale).

Cio' mi ha rafforzato nell'idea che il pluripartitismo vuol dire pluralita' di idee e, seppur qualche giornale abbia tuonato in senso contrario, la par condicio e', seppur nei limiti delle cose umane, una buona legge. Cio' non toglie che, pur dando il libero accesso a tutti nei media, lo sbarramento del 4% sia una condizione imprescindibile da cui partire per ogni buona riforma elettorale di stampo piu' o meno marcatamente proporzionale.

In questo post ho trovato i volti e i nomi di tutti i candidati premier, che linkero' anche piu' sopra.


Ultima postilla: il pluripartitismo e' una buona cosa, ma la democrazia diretta, anche nella moderata forma elvetica, e' la soluzione migliore e piu' “strutturale”.

martedì 1 aprile 2008

Golpe bianco!

Mentre gli elettori stavano votando per via telematica il sito e' stato temporaneamente chiuso per presunti lavori in corso. Per tutta la nottata non e' stato possibile accedere al sito.

Gia' l'opposizione parla di brogli e di voti modificati. Si parla di circa il 10% di voti che non corrispondono alle reali scelte dell'elettorato. Una percentuale non elevatissima, ma sufficiente a cambiare il volto a queste elezioni e a falsare il risultato elettorale.

Mentre l'opposizione e' gia' scesa in piazza, l'OSCE ha affermato per mezzo del suo rappresentante Williamson che inviera' degli ispettori.

Tutto questo accade in Europa, nella giovane Repubblica di
















OKNOtizie...

Ovviamente era “un pesce”.

Buon 1° Aprile e non fate “pesci” troppo cattivi.


Mikelo

I miei blog personali

Blog tematici (attivi):
A) Blog umanitari:
1) Il Mondo Futuro
2) Il blog del womese in italiano
3) Storia delle Lingue
4) Stabecone

B) Blog culturali:
1) Mikipedie
2) La Baya
3) Sport con la Palla

C) Blog Cristiani:
1) Cristianesimo

Blog generalisti (inattivi):
Il 3° blog di Mikelo Gulhi:
il blog con i post non presenti nel mio blog principale
Notes de Mikelo, volume 4eze: la versione womese di questo blog.
(con gli aggiornamenti dei miei vari blog)

Premi




Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro (carta politica)

Il Mondo Futuro (carta politica)
IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 15 Stati, più di 300 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 15 Staaten, mehr als 300 Katepen

EN: The Future World: 1 World, 15 States, more than 300 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, más de 300 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 15 États, plus de 300 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, mais de 300 Katepes

RU: Будущий Мир: 1 Мир, 15 государствa, больше чем 300 Kaтeпя

WE: Le Monde Futureze: 1 Monde, 15 SHtates, pli ol 300 Katepes

Il sito-blog de "Il Mondo Futuro": http://ilmondofuturo.blogspot.com

I Monumenti di 14 dei 15 Stati

Fonte delle foto: Wikipedia (www.wikipedia.org).

Le bandiere di 13 dei 15 Stati e dell'ONU

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow
Il Segretario Generale ONU e i 15 Capi di Stato e/o di Governo sono qui.
Il 1° capitolo de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione estesa de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione breve de "Il Mondo Futuro" è qui.
IL PASSATO DEL BLOG

I visitatori del mio blog

A volte ritornano - Bloggiamo la legge Levi-Prodi contro il Web

Come sarebbe un Mondo con 15 Stati Federali a loro volta confederati nell'ONU?

DE:
EN: The translation in English is here
ES: La traducción en Español es aquí
FR:
PT:

Se fossi Parlamentare





Qui sotto il codice da copiare:







"Se fossi Parlamentare" è nato come gruppo di oknotizie. Lo trovi a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.oknotizie.alice.it

È presente anche come blog su blogspot, a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.blogspot.com

Appunti di Michele è con il popolo birmano e con tutti i popoli perseguitati della Terra. Contro ogni forma di violenza e per una pace federale, sussidiaria e partecipativa.

Contro gli EPA




Questo blog è contro gli EPA

Appello per il Nord Uganda

Contro gli abusi sui bambini


La galassia Lulu

> Grazia, Vetrina Lulu
> Grazia, Sito

> Micolucci Giovanni, Vetrina Lulu

> Modena Elisabetta, Vetrina Lulu
> Modena Elisabetta, Blog

> Kaptchevskaia Tatiana, Vetrina Lulu
> Kaptchevskaia Tatiana, Blog

> Alfani Andrea, Vetrina Lulu
> Alfani Andrea, Blog

> Cattin Ombretta, Vetrina Lulu
> Cattin Ombretta, Blog

> Maltoni Milena,Vetrina Lulu
> Maltoni Milena, Blog

> Marzoli Clemente Valeria, Vetrina Lulu
> Marzoli Clemente Valeria, Libreria Anobii

> Pellegrini Arianna, Vetrina Lulu
> Pellegrini Arianna, Blog

> Guglielmino Francesco, Vetrina Lulu
> Guglielmino Francesco, Blog 1
> Guglielmino Francesco, Blog 2
> Guglielmino Francesco, Vetrina (deviant ART)

> Tronci, Riccardo, Vetrina Lulu
> Tronci Riccardo, Blog

> Tribastone Salvatore, Vetrina Lulu
> Tribastone Salvatore, Sito
> Tribastone Salvatore, Sito condiviso
> Poeti e scrittori, Forum

> Trofino Andrea, Vetrina Lulu
> Trofino Andrea, Blog

> Li Volsi Aldo, Vetrina Lulu
> Li Volsi Aldo, Blog

> Bernocco Roberto, Vetrina Lulu
> Bernocco Roberto, Sito web

> Zanierato Lorenzo, Vetrina Lulu
> Zanierato Lorenzo, Sito web

> Armato Gaspare, Vetrina Lulu
> Armato Gaspare, Blog Splinder

> Di Benedetto Giovanni, Vetrina lulu
> Di Benedetto Giovanni, Blog

> D'Aquale Nunzia, Vetrina lulu
> D'Aquale Nunzia, Blog

> Bompiani Giorgio, Vetrina Lulu
> Bompiani Giorgio, Libreria Anobii

> Oleastri Luca, Vetrina Lulu
> Oleastri Luca, Sito web
> Oleastri Luca, Blog

> Gavioso Riccardo, Vetrina Lulu
> Gavioso Riccardo, Libreria Anobii
> Gavioso Riccardo, Blog

> Civolani, Stefano, Vetrina Lulu
> Civolani Stefano, Blog

> Pholo Julia, Vetrina Lulu
> Pholo Julia, Sito web

> Parrini Luca, Vetrina Lulu
> Parrini Luca, Yourbooks - Sito web

> Naima, Vetrina Lulu
> Naima, Blog

> Pagliarino Guido, Vetrina lulu
> Pagliarino Guido, Sito web

> Allo Elisa, Vetrina Lulu
> Allo Elisa, Blog Splinder
> Allo Elisa, Blog Tiscali

> Navarra Simone Maria, Vetrina Lulu
> Navarra Simone Maria, Blog

> Spezia David A. R.Vetrina lulu
> Spezia David A.R. Sito web

> Pasa Nicola, Vetrina Lulu
> Pasa Nicola, Sito web
> Pasa Nicola, Blog

> Nicosia Giuseppe, Vetrina lulu
> Nicosia Giuseppe, Sito web
> Nicosia Giuseppe, Blog

> Topa Vincenzo, Vetrina lulu
> Topa Vincenzo, Sito web

> Calicchio Stefano, Vetrina lulu
> Calicchio Stefano, Sito web
> Marketing Editoriale, Forum

> Guastella Stefano,Vetrina Lulu
> Guastella Stefano, Sito web

> Abeni Sabrina, Vetrina Lulu
> Abeni Sabrina, Sito web

> Bezzi Fabio, Vetrina lulu
> Bezzi Fabio, Sito web

> Rettaroli Manuela, Vetrina lulu
> Rettaroli Manuela, Libreria Anobii
> Parolando, Forum
> Parolando, Forum Anobii

> Beltrame Luca, Vetrina Lulu
> Beltrame Luca, Sito web
> Beltrame Luca, Blog

> Mastrovito Miriam, Vetrina Lulu
> Mastrovito Miriam, Sito web
> Mastrovito Miriam, Blog
> Mastrovito Miriam, Profilo My Space
> Autori Emergenti, Forum My Space

> Carcavallo Ferdinando, Vetrina Lulu
> Carcavallo Ferdinando, Blog
> Carcavallo Ferdinando, Sito web

> Parenti Roberto, Vetrina Lulu
> Parenti Roberto, Profilo My Space (e Blog)

> Guglielmino Michele, Vetrina Lulu
> Guglielmino Michele, Libreria Anobii
> Guglielmino Michele, Blog Blogspot
> Guglielmino Michele, Blog Lulu
> Guglielmino Michele, Blog Splinder
> Autori - Blog 1
> Autori - Blog 2
> Autori - Blog 3
> Autori - Blog 4
> Kulture, Forum
> Autori - Forum Anobii
> Autori della Rete
> LAPY

> Crestani Gianni, Vetrina Lulu
> Crestani Gianni, Libreria Anobii
> Crestani Gianni, Sito web
> Crestani Gianni, Blog
> ALBA Blog 1
> ALBA Blog 2
> ALBA Blog 3
> Buona Lettura, Forum
> Lulu Italia, Forum Anobii

In questo post tutti i candidati premier delle elezioni del 13 e 14 aprile 2008.
Qui le integrazioni (cioe' piu' sotto).
Qui le liste dei candidati al Parlamento (ma in base alla legge non si possono esprimere preferenze, ma si puo' votare solo il simbolo del partito).

Chi ci guadagna dall'ammissione della DC di Pizza e dal rinvio delle elezioni?

Una delle cartine non definitive














Cliccare sull'immagine per ingrandirla

IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 31 Stati, 45 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 31 Staaten, 45 Katepen
EN: The Future World: 1 World, 31 States, 45 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 31 États, 45 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes

Catepi e Stati pluri-catepali

Gli Stati pluri-catepali sono:
1) Russia che e' penta-catepale (5 catepi)
2-6) Canada, Stati Uniti, Brasile, Cina, Australia, ognuno dei quali e' tri-catepale (3 catepi ciascuno).
Gli altri 25 Stati sono altrettanti Catepi.
Il "Catepe" e' un concetto in via di definizione: quelli che non coincidono con uno Stato Federale dovrebbero avere piu' sovranita' di uno Stato Federato, ma meno sovranita' di uno Stato Federale (per preservare l'unita' dello Stato in questione).
Per esempio, ogni Catepe infra-statale dovrebbe essere rappresentato all'ONU, ma non dovrebbe avere un esercito proprio.
Comunque ci sto pensando su.

Michele come autore e come fruitore

La mia vetrina Lulu e' a questo indirizzo:
http://www.lulu.com/spotlight/mikelo
La mia audioteca di LastFM e' a quest'indirizzo:
http://www.lastfm.it/user/MikeloGulhi

La mio biografia è a quest'indirizzo:
http://it.wikikulture.wikia.com/wiki/Michele_Guglielmino