Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Il Mondo Futuro Preciso a 22 Catepi e 19 Stati

Contro la Pena di Morte

Questo blog è a favore dell'Abolizione Internazionale della Pena di Morte
Approvata in commissione ONU la moratoria sulla Pena di Morte e ratificata dall'Assemblea Generale il 18/12/2007. E' un gran giorno per l'umanità.
La petizione contro la Pena di Morte si può firmare qui .

giovedì 27 settembre 2007

Una maglietta rossa per la Birmania

Tratto dal sito de "la Repubblica":

"In support of our incredibly brave friends in Burma: may all people around the world wear a red shirt on Friday, September 28. Please forward!" (a sostegno dei nostri amici incredibilmente coraggiosi in Birmania: venerdì 28 settembre indossiamo tutti quanti, in tutto il mondo, una maglietta rossa).

Un testo analogo in lingua italiana circola anche nei blog: "Venerdì 28 settembre indossiamo una maglia rossa. Chiunque legga questo messaggio lo trasmetta a quante più persone sensibili a questo gravissimo problema gli sarà possibile. GRAZIE DI CUORE".

giovedì 20 settembre 2007

Aperto il passaggio a Nord-Ovest

La notizia non è freschissima, ma vale la pena di essere commentata. Si è aperto il passaggio a nord-ovest, la (non più) mitica via di transito “breve” fra Europa ed Asia. Se i commerci forse ne saranno facilitati, non altrettanto può dirsi per la salute del pianeta: tale via s'è “aperta” perché si sta sciogliendo, a ritmi vertiginosi, il Polo Nord. E con esso, forse, le residue speranze di salvezza del nostro pianeta.

Il vero volto di Erdogan (e Gul)

I cosiddetti musulmani moderati di Turchia che occupano le 2 più alte cariche dello stato anatolico hanno gettato la maschera. Infatti Erdogan e il suo storico vice Gul (rispettivamente Capo di Governo e Capo di Stato) hanno chiesto con forza il “diritto” di portare il velo per le donne musulmane. Spero che le reazioni internazionali, dato l'alto valore simbolico che ha il divieto di indossare il velo per la laicità turca, siano abbastanza vigorose da spingere i nostri 2 antieroi a recedere dai loro avventati propositi. In caso contrario, il Bosforo e i Dardanelli si amplierebbero. E molto anche.

domenica 16 settembre 2007

Copyleft Festival ad Arezzo

Organizzato dall'associazione culturale “InProspettiva”, si è tenuto e si sta tenendo in questi 3 giorni (dal 14 fino ad oggi 16 settembre) nell'anfiteatro di Arezzo, il Copyleft Festival. Questa manifestazione per “una cultura libera” si articola in vari spettacoli, dibattiti, incontri in cui letterati, attori, artisti, musicisti, giuristi e informatici si confronteranno per discutere ed informare sul come e perché è cambiato e stia cambiando il “mercato delle idee”.

Il copyleft, nato in ambito internet attorno agli anni '80, e alla cui diffusione hanno contribuito personalità del calibro di Richard Stallman (l'informatico creatore della licenza GNU) e Lawrence Lessig (il giurista che ha inventato le “Creative Commons”) rappresenta una pietra miliare del presente e del futuro della cultura mondiale.

La crisi subprime: l'importanza della finanza e del credito al consumo nel capitalismo odierno.

Il recente allarme lanciato da Mario Draghi (“Sugli effetti della crisi non sappiamo se il peggio è passato”) ha riportato al centro dell'attenzione il caso finanziario dell'anno: la crisi dei subprime: più sotto una spiegazione di cosa siano e qualche mia riflessione.


Questi ultimi 20 anni, a partire dal crollo di Wall Street del 1987, non sono stati certo privi di crisi finanziarie. L'ultima arriva dagli Stati Uniti, è “scoppiata” quest'anno ed è conosciuta come “crisi dei subprime”.

Va specificato, innanzitutto, che i subprime altro non sono che crediti (mutui, carte di credito ecc.) concessi a persone e famiglie che hanno una storia creditizia “tempestosa”, fatta di insolvenze, fallimenti (anche se negli Stati Uniti fino a poco tempo fa tale istituto, dal punto di vista tecnico-giuridico, era riservato alle imprese), pignoramenti. Per questo motivo, i subprime, concessi a persone e famiglie che non possono accedere al normale mercato creditizio, sono altamente rischiosi, sia per i creditori che i debitori ed hanno tassi di interesse abbastanza elevati.

I subprime in questione sono, essenzialmente, mutui che riguardano il mercato immobiliare e si inquadrano nella grande bolla speculativa che ha percorso tale settore dell'economia statunitense negli ultimi 20 anni. In questo periodo il valore degli immobili raddoppiava ogni 4-5 anni e non era infrequente che la gente comprasse e vendesse case nel breve periodo (4-5 anni appunto), indebitandosi in vista di guadagni futuri. Inoltre è abitudine diffusa negli US finanziare i de biti ipotecando la casa.

Data questa situazione, non deve stupire l'effetto dirompente che la crisi dei subprime ha avuto negli US e, dato il ruolo dell'economia statunitense, in tutto il mondo salvo, in parte, in Europa grazie al deciso intervento della BCE.

La crisi dei subprime dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, che qualcosa non va nel sistema capitalistico attuale e apre la strada a 3 serie di riflessioni strettamente connesse fra loro.

La 1° è che il modello occidentale e, in particolare, statunitense del consumo continuo, ossessivo e, spesso, al di sopra delle proprie capacità di pagamento è sbagliato sin dalle fondamenta.

La 2° è che il denaro non è una merce come le altre, anzi non è una merce è un semplice “metro” dei “beni” (materiali) e dei “servizi” (o “beni immateriali”) e come tale andrebbe trattata, limitando fortemente le speculazioni finanziarie e i giochi di borsa.

La 3° riflessione è che l'economia mondiale e la vita degli esseri umani sulla Terra si basa non sul denaro, ma sul lavoro.

lunedì 10 settembre 2007

Embrioni-chimera in Gran Bretagna


Si inizia col dire che tutto è scienza, si prosegue dicendo che la meta-fisica è senza senso,

poi la biologia diventa nient'altro che un ramo della fisica e il corpo umano nient'altro che una “macchina”, seppur sofisticata. A quel punto di distruzione dell'etica la popolazione è pronta alle novità più strampalate: da uomini-bestia a uomini-funghi.

I cibi animali contengono già proteine vegetali, il “morbo della mucca pazza” è sorto perché si davano ossa triturate a bovini ed ovini, l'artico si sta sciogliendo, il buco nell'ozono probabilmente si sta allargando. È tutta un'unica “partita di giro”: non è chiaro che con questo neoliberismo/neoefficientismo sfrenato stiamo distruggendo l'ambiente e auto-distruggendoci?

Mozilla Firefox contrasta Internet Explorer


È ufficiale: l'antagonista per eccellenza di Microsoft Internet Explorer è Mozilla Firefox. La “volpe di fuoco” (anche se c'è chi contesta tale interpretazione del nome) ha raggiunto quota 400 milioni di download. Anche se non tutti coloro che “scaricano” il browser poi effettivamente lo usano, è sicuramente una bella notizia per chi crede nel mondo open source e nella pluralità delle piattaforme, ma anche per i fruitori di internet che non debbono più contare solo sulle concessioni dall'alto di “Zio Bill”. Tale “buona nuova” è ulteriormente puntellata dal fatto che in alcuni Paesi dell'Europa (segnatamente Finlandia e Slovenia) Firefox è posseduto da circa il 50% degli internauti.

mercoledì 5 settembre 2007

Cari defunti: Europa , Sud-Est Asia, Est Africa, Terra.

Ieri notte è morto Sabani, oggi è l'anniversario della morte di Agnese Gongia Boiagiu, meglio conosciuta come “Madre Teresa di Calcutta”, giorno 31 luglio è stato l'anniversario di Diana Spencer, morta principessa del Galles, ma non da futura Regina.

Al di là delle possibili diatribe sull'utilità della Monarchia nel 21° secolo, che si parli di quella inglese, di quella giapponese, o di quella del Lesotho (l'estensore di questo piccolo e-diario è un fervente repubblicano), non si può dubitare che Diana abbia lasciato un'indelebile traccia di sé in questo mondo postmoderno e (fortunatamente) policentrico. Non l'ha lasciata per essere diventata erede al trono (molti re di nascita sono stati emeriti cialtroni, se non folli sanguinari e guerrafondai), non l'ha lasciata per le sue innumerevoli “love story” con amanti quasi mai irreprensibili, ma l'ha lasciata per il suo interesse per gli ultimi, per il suo “impegno sociale” come si dice oggi, ovvero, per utilizzare una parola di vecchio conio ma, a mio modesto modo di vedere, più esatta, per il suo “altruismo”.

Altruismo di cui non ha difettato certo Madre Teresa, passata alla Storia per il suo indefesso, costante, quotidiano aiuto ai poveri, ai bisognosi, ai malati, agli ultimi. Al di là del Nobel per la Pace nel 1979 (meritatissimo), al di là della durata del Processo di Santificazione (il dubbio sull'esito mi sembra offensivo), Madre Teresa rappresenta (più che degnamente) un simbolo, il simbolo di coloro, uomini e donne, ricchi e poveri, religiosi e laici che si battono per il Prossimo, per la Giustizia, per la Pace. È un'umanità variegata fatta di persone come noi che però sono andati al di là dell'Egoismo, fonte di ogni Male che, come ci ricordava Sant'Agostino è più facile del Bene.

L'Egoismo fa parte della nostra natura animale, l'Altruismo è Qualcosa (qualche materialista ateo potrebbe definirla “splendida follia “) che ci eleva, è una teoria e una pratica degna degli angeli, ma è umana, molto umana. Qualche ateo potrebbe rallegrarsi dei dubbi, documentati, di cui si sarebbe intarsiata l'esperienza di fede di Madre Teresa, ma è (la sua) una gioia effimera, perché la fragilità della Benefattrice di Calcutta la rende ancora più grande. E ancora più vicina a noi.

La morte di Sabani è più recente: per i suoi cari, una ferita aperta. È stato, per certi versi, il più grande imitatore della storia della televisione italiana, forse più di Noschese, probabilmente più di Loretta Goggi. È stato coinvolto in un'inchiesta che metteva in luce il lurido (da sempre) sottobosco del rutilante mondo dello spettacolo. Era innocente? Tendo a credere di sì, ma non ne ho certezza assoluta. So solo che era un grande professionista in un mondo che sta diventando sempre più dequalificato e all'insegna del “Fast Food” (o del “Fast Sex”), anche se mi fanno orrore certi discorsi odierni sull' “utilità sociale” dello spettacolo.

Che dite?” “Sto dimenticando qualcuno?” Sì, in questi 6 giorni ci sono gli anniversari anche di Dodi Al-Fayed, dell'autista Henry Paul e di trilioni di altre persone. La morte è una livella, diceva il grande Totò, ma, aggiungo io, al di là c'è Qualcosa. O, almeno, Credo che sia.

I miei blog personali

Blog tematici (attivi):
A) Blog umanitari:
1) Il Mondo Futuro
2) Il blog del womese in italiano
3) Storia delle Lingue
4) Stabecone

B) Blog culturali:
1) Mikipedie
2) La Baya
3) Sport con la Palla

C) Blog Cristiani:
1) Cristianesimo

Blog generalisti (inattivi):
Il 3° blog di Mikelo Gulhi:
il blog con i post non presenti nel mio blog principale
Notes de Mikelo, volume 4eze: la versione womese di questo blog.
(con gli aggiornamenti dei miei vari blog)

Premi




Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro Classico con 15 Stati

Il Mondo Futuro (carta politica)

Il Mondo Futuro (carta politica)
IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 15 Stati, più di 300 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 15 Staaten, mehr als 300 Katepen

EN: The Future World: 1 World, 15 States, more than 300 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, más de 300 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 15 États, plus de 300 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 15 Estados, mais de 300 Katepes

RU: Будущий Мир: 1 Мир, 15 государствa, больше чем 300 Kaтeпя

WE: Le Monde Futureze: 1 Monde, 15 SHtates, pli ol 300 Katepes

Il sito-blog de "Il Mondo Futuro": http://ilmondofuturo.blogspot.com

I Monumenti di 14 dei 15 Stati

Fonte delle foto: Wikipedia (www.wikipedia.org).

Le bandiere di 13 dei 15 Stati e dell'ONU

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow
Il Segretario Generale ONU e i 15 Capi di Stato e/o di Governo sono qui.
Il 1° capitolo de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione estesa de "Il Mondo Futuro" è qui.
La presentazione breve de "Il Mondo Futuro" è qui.
IL PASSATO DEL BLOG

I visitatori del mio blog

A volte ritornano - Bloggiamo la legge Levi-Prodi contro il Web

Come sarebbe un Mondo con 15 Stati Federali a loro volta confederati nell'ONU?

DE:
EN: The translation in English is here
ES: La traducción en Español es aquí
FR:
PT:

Se fossi Parlamentare





Qui sotto il codice da copiare:







"Se fossi Parlamentare" è nato come gruppo di oknotizie. Lo trovi a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.oknotizie.alice.it

È presente anche come blog su blogspot, a questo indirizzo: http://sefossiparlamentare.blogspot.com

Appunti di Michele è con il popolo birmano e con tutti i popoli perseguitati della Terra. Contro ogni forma di violenza e per una pace federale, sussidiaria e partecipativa.

Contro gli EPA




Questo blog è contro gli EPA

Appello per il Nord Uganda

Contro gli abusi sui bambini


La galassia Lulu

> Grazia, Vetrina Lulu
> Grazia, Sito

> Micolucci Giovanni, Vetrina Lulu

> Modena Elisabetta, Vetrina Lulu
> Modena Elisabetta, Blog

> Kaptchevskaia Tatiana, Vetrina Lulu
> Kaptchevskaia Tatiana, Blog

> Alfani Andrea, Vetrina Lulu
> Alfani Andrea, Blog

> Cattin Ombretta, Vetrina Lulu
> Cattin Ombretta, Blog

> Maltoni Milena,Vetrina Lulu
> Maltoni Milena, Blog

> Marzoli Clemente Valeria, Vetrina Lulu
> Marzoli Clemente Valeria, Libreria Anobii

> Pellegrini Arianna, Vetrina Lulu
> Pellegrini Arianna, Blog

> Guglielmino Francesco, Vetrina Lulu
> Guglielmino Francesco, Blog 1
> Guglielmino Francesco, Blog 2
> Guglielmino Francesco, Vetrina (deviant ART)

> Tronci, Riccardo, Vetrina Lulu
> Tronci Riccardo, Blog

> Tribastone Salvatore, Vetrina Lulu
> Tribastone Salvatore, Sito
> Tribastone Salvatore, Sito condiviso
> Poeti e scrittori, Forum

> Trofino Andrea, Vetrina Lulu
> Trofino Andrea, Blog

> Li Volsi Aldo, Vetrina Lulu
> Li Volsi Aldo, Blog

> Bernocco Roberto, Vetrina Lulu
> Bernocco Roberto, Sito web

> Zanierato Lorenzo, Vetrina Lulu
> Zanierato Lorenzo, Sito web

> Armato Gaspare, Vetrina Lulu
> Armato Gaspare, Blog Splinder

> Di Benedetto Giovanni, Vetrina lulu
> Di Benedetto Giovanni, Blog

> D'Aquale Nunzia, Vetrina lulu
> D'Aquale Nunzia, Blog

> Bompiani Giorgio, Vetrina Lulu
> Bompiani Giorgio, Libreria Anobii

> Oleastri Luca, Vetrina Lulu
> Oleastri Luca, Sito web
> Oleastri Luca, Blog

> Gavioso Riccardo, Vetrina Lulu
> Gavioso Riccardo, Libreria Anobii
> Gavioso Riccardo, Blog

> Civolani, Stefano, Vetrina Lulu
> Civolani Stefano, Blog

> Pholo Julia, Vetrina Lulu
> Pholo Julia, Sito web

> Parrini Luca, Vetrina Lulu
> Parrini Luca, Yourbooks - Sito web

> Naima, Vetrina Lulu
> Naima, Blog

> Pagliarino Guido, Vetrina lulu
> Pagliarino Guido, Sito web

> Allo Elisa, Vetrina Lulu
> Allo Elisa, Blog Splinder
> Allo Elisa, Blog Tiscali

> Navarra Simone Maria, Vetrina Lulu
> Navarra Simone Maria, Blog

> Spezia David A. R.Vetrina lulu
> Spezia David A.R. Sito web

> Pasa Nicola, Vetrina Lulu
> Pasa Nicola, Sito web
> Pasa Nicola, Blog

> Nicosia Giuseppe, Vetrina lulu
> Nicosia Giuseppe, Sito web
> Nicosia Giuseppe, Blog

> Topa Vincenzo, Vetrina lulu
> Topa Vincenzo, Sito web

> Calicchio Stefano, Vetrina lulu
> Calicchio Stefano, Sito web
> Marketing Editoriale, Forum

> Guastella Stefano,Vetrina Lulu
> Guastella Stefano, Sito web

> Abeni Sabrina, Vetrina Lulu
> Abeni Sabrina, Sito web

> Bezzi Fabio, Vetrina lulu
> Bezzi Fabio, Sito web

> Rettaroli Manuela, Vetrina lulu
> Rettaroli Manuela, Libreria Anobii
> Parolando, Forum
> Parolando, Forum Anobii

> Beltrame Luca, Vetrina Lulu
> Beltrame Luca, Sito web
> Beltrame Luca, Blog

> Mastrovito Miriam, Vetrina Lulu
> Mastrovito Miriam, Sito web
> Mastrovito Miriam, Blog
> Mastrovito Miriam, Profilo My Space
> Autori Emergenti, Forum My Space

> Carcavallo Ferdinando, Vetrina Lulu
> Carcavallo Ferdinando, Blog
> Carcavallo Ferdinando, Sito web

> Parenti Roberto, Vetrina Lulu
> Parenti Roberto, Profilo My Space (e Blog)

> Guglielmino Michele, Vetrina Lulu
> Guglielmino Michele, Libreria Anobii
> Guglielmino Michele, Blog Blogspot
> Guglielmino Michele, Blog Lulu
> Guglielmino Michele, Blog Splinder
> Autori - Blog 1
> Autori - Blog 2
> Autori - Blog 3
> Autori - Blog 4
> Kulture, Forum
> Autori - Forum Anobii
> Autori della Rete
> LAPY

> Crestani Gianni, Vetrina Lulu
> Crestani Gianni, Libreria Anobii
> Crestani Gianni, Sito web
> Crestani Gianni, Blog
> ALBA Blog 1
> ALBA Blog 2
> ALBA Blog 3
> Buona Lettura, Forum
> Lulu Italia, Forum Anobii

In questo post tutti i candidati premier delle elezioni del 13 e 14 aprile 2008.
Qui le integrazioni (cioe' piu' sotto).
Qui le liste dei candidati al Parlamento (ma in base alla legge non si possono esprimere preferenze, ma si puo' votare solo il simbolo del partito).

Chi ci guadagna dall'ammissione della DC di Pizza e dal rinvio delle elezioni?

Una delle cartine non definitive














Cliccare sull'immagine per ingrandirla

IT: Il Mondo Futuro: 1 Mondo, 31 Stati, 45 Catepi
DE: Die Zukunftige Welt: 1 Welt, 31 Staaten, 45 Katepen
EN: The Future World: 1 World, 31 States, 45 Katepes
ES: El Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes
FR: Le Monde Futur: 1 Monde, 31 États, 45 Katepes
PT: O Mundo Futuro: 1 Mundo, 31 Estados, 45 Katepes

Catepi e Stati pluri-catepali

Gli Stati pluri-catepali sono:
1) Russia che e' penta-catepale (5 catepi)
2-6) Canada, Stati Uniti, Brasile, Cina, Australia, ognuno dei quali e' tri-catepale (3 catepi ciascuno).
Gli altri 25 Stati sono altrettanti Catepi.
Il "Catepe" e' un concetto in via di definizione: quelli che non coincidono con uno Stato Federale dovrebbero avere piu' sovranita' di uno Stato Federato, ma meno sovranita' di uno Stato Federale (per preservare l'unita' dello Stato in questione).
Per esempio, ogni Catepe infra-statale dovrebbe essere rappresentato all'ONU, ma non dovrebbe avere un esercito proprio.
Comunque ci sto pensando su.

Michele come autore e come fruitore

La mia vetrina Lulu e' a questo indirizzo:
http://www.lulu.com/spotlight/mikelo
La mia audioteca di LastFM e' a quest'indirizzo:
http://www.lastfm.it/user/MikeloGulhi

La mio biografia è a quest'indirizzo:
http://it.wikikulture.wikia.com/wiki/Michele_Guglielmino